Adempimenti

Il rimborso Iva in ambito Ue e la scadenza di domenica 30 settembre

di Raffaele Rizzardi

L’imposta sul valore aggiunto pagata all’estero non può essere portata in detrazione e deve pertanto formare oggetto di una istanza di rimborso. Prima del 2010 bisognava presentare una domanda per ciascuno dei Paesi in cui era stata emessa la fattura; da tale data la procedura europea, in base alla direttiva 2008/9/Ce prevede la canalizzazione telematica alla propria amministrazione fiscale di una domanda che si riferisce a tutti gli altri Paesi dell’Unione europea – oltre a Israele, Svizzera e Norvegia...