Adempimenti

Immobili sotto sequestro antimafia, l’amministratore non deve chiedere un nuovo codice fiscale

di Marco Magrini

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

L’amministratore giudiziario di un compendio immobiliare oggetto di sequestro, nella gestione dei beni oggetto del procedimento e fino a quando non si concluderà lo stesso, opera per conto e in luogo dei titolari del compendio utilizzando nei relativi adempimenti fiscali il loro codice fiscale e partita Iva. La gestione giudiziaria è caratterizzata dalla provvisorietà della situazione che si è determinata in presenza del sequestro e non deve comportare la richiesta di un nuovo e distinto codice fiscale...