Esperto RispondeImposte

In caso di demolizione e ricostruzione la variazione dell’area di sedime non fa perdere il sismabonus

di Marco Zandonà

La domanda

Una società immobiliare dovrà demolire e ricostruire un proprio immobile, con autorizzazione comunale di ristrutturazione e ampliamento, con l’obiettivo di vendere ai futuri acquirenti gli appartamenti realizzati fruendo dell’agevolazione sisma-bonus acquisti. Se l’autorizzazione comunale prevede la ricostruzione dell’immobile sul medesimo lotto di terreno, ma non nella medesima posizione occupata in origine, può inficiare la detrazione sisma-bonus acquisti per i futuri acquirenti? Si chiede inoltre se la costruzione di nuovi box sul medesimo lotto di terreno di cui sopra, pertinenziali agli appartamenti sopra menzionati, integri la possibilità per i futuri acquirenti di cumulare al sisma bonus acquisti l’ulteriore detrazione fiscale del 50% sul costo di costruzione del box. Infine, si chiede conferma che competa anche la detrazione fiscale del bonus mobili.
M. P. – Bergamo

Con la risposta 131 del 27 dicembre 2018 è stato precisato che il sismabonus (attualmente al 110%, articoli 119 e 121 del Dl 34/2020 convertito in legge 77/2020, articolo 1, commi 66 - 77 legge 30 dicembre 2020, n. 178, circolare 24/E/2020, circolare 30/E/2020 e la Guida al 110% su www.agenziaentrate.it) si applica anche per interventi di demolizione e ricostruzione di edifici che vengono ricostruiti con con variazione di area di sedime. Da ultimo, con la risposta 455 del 7 ottobre 2020, l'agenzia...