Esperto RispondeImposte

Indeducibile la minusvalenza dell’immobile «non merce»

di Paolo Meneghetti

La domanda

Una Snc ha assegnato due immobili a due soci in sede di recesso. Un immobile ha generato una base imponibile di 53.184 euro su cui è stata pagata un’imposta sostitutiva dell’8% pari ad 4.254,72 euro, l’altro immobile ha generato una base imponibile negativa di -158.490 euro. Come si compila il quadro RQ? Se si sommano i valori normali e i costi fiscali dei due immobili si ottiene complessivamente una differenza negativa che non origina base imponibile su cui versare l'imposta dell'8%. Io invece ho proceduto al calcolo per singolo immobile versando su quello con base imponibile positiva. Per ottenere al rigo RQ82, campo 3 una base imponibile e al rigo RQ84, campo 3 l’imposta sostitutiva versata, devo indicare il costo fiscale per differenza. È corretto oppure non dovevo versare nulla?
S.R. – Verbania

Premessa necessaria alla risposta è che l'assegnazione minusvalente non sia deducibile, e ciò accade quando oggetto dell’operazione è un immobile non merce, elemento questo che non appare nel quesito ma che viene dato per scontato da chi scrive. Detto ciò la questione da risolvere è che nel quadro RQ vi è un unico rigo che accoglie la sommatoria di tutte le operazioni di assegnazione eseguite. Ora, quando siamo di fronte a una assegnazione che origina una minusvalenza non deducibile, dovendo necessariamente...