Controlli e liti

Irap, no ai termini raddoppiati

di Laura Ambrosi

Il raddoppio dei termini di decadenza per la notifica degli accertamenti derivanti da comunicazioni di notizia di reato tributario non si applica alle dichiarazioni Irap in quanto si tratta di un’imposta per la quale non sono previste sanzioni penali. A confermare questo principio è la Corte di Cassazione con l’ordinanza n.4758 depositata ieri.

Una società impugnava un avviso di accertamento contenente contestazioni ai fini delle imposte sui redditi, Iva e Irap derivanti dall'utilizzo di fatture oggettivamente...