Esperto RispondeAdempimenti

Isa, nelle annotazioni vanno indicati i ricavi confluiti nel 2019

di Nicola Forte

La domanda

Un’impresa che opera nel settore dei servizi, nello specifico, nel settore dell’impiantistica (idraulico), emette fattura solamente al momento dell’incasso del corrispettivo della prestazione. Considerando che l’impresa è in contabilità semplificata e ha optato per il metodo delle registrazioni (nel quale si presume che la data dell’incasso coincida con la data di registrazione) volevo sapere se è corretto dichiarare nel 2019 il “ricavo” di un lavoro ultimato nel 2018 ma incassato nel 2019 e quindi fatturato nel 2019. In questo caso, ai fini del calcolo degli Isa (indici sintetici di affidabilità fiscale) relativi al 2018, come occorrerà comportarsi? Sarà necessario indicare nelle note che alcuni ricavi sono confluiti nell’anno di imposta 2019?

La soluzione fornita dal lettore è corretta. Se l’incasso della prestazione è avvenuto nel periodo d’imposta 2019, l’obbligo di emissione della fattura e di registrazione sorge nel medesimo periodo d’imposta. È dunque corretto dichiarare il ricavo nel periodo d’imposta 2019 essendo del tutto irrilevante, secondo il metodo della registrazione, l’ultimazione della prestazione, quindi, la maturazione del ricavo, nel precedente periodo d’imposta 2018.
Nel modello Isa, indici sintetici di affidabilità ...