Imposte

Iva, l’uso anticipato del credito esistente non è sanzionabile

di Rosanna Acierno

La compensazione anticipata di un credito Iva esistente, prima della sua esposizione in dichiarazione, non è equiparabile a un omesso versamento. Perciò, non può essere punita con la sanzione del 30%: piuttosto, si tratta di violazione meramente formale. Lo afferma la Ctp Vicenza, con la sentenza 460/1/17 depositata il 14 giugno 2017 (presidente Pietrogrande, relatore Mazzucato)....

La pronuncia nasce da un atto di recupero, notificato dal Cento operativo di Venezia a una Srl, con cui si richiedeva il...