Esperto RispondeAdempimenti

Iva versata per errore, la chance del rimborso con la dichiarazione annuale

di Rosanna Acierno

La domanda

Un dipendente dell’ufficio amministrativo di una Srl ha per errore fatto pagare un importo consistente per il mese di agosto 2021 con riferimento alla liquidazione Iva il cui importo risultava a credito anziché a debito. Si chiede qual è la procedura più rapida per ottenere tale somma versata per errore a rimborso oppure se è obbligatorio aspettare la presentazione della dichiarazione Iva 2022 per l’anno 2021 e se per la fattispecie in questione occorre apporre il visto di conformità e/o il rilascio di una fideiussione?
M. M. – Perugia

Nel caso prospettato, è necessario procedere con la richiesta di rimborso in sede di dichiarazione Iva annuale. Sul punto si precisa che le eccedenze di credito Iva emergenti dalla dichiarazione annuale possono essere chieste a rimborso senza formalità ulteriori, se di importo inferiore a 30mila euro.
Per le eccedenze di credito Iva di importo superiore a 30mila euro, invece, i rimborsi sono eseguiti mediante apposizione del visto di conformità sulla dichiarazione (oppure, in alternativa, mediante...