Imposte

L’Ace «a tempo» crea disparità

di Riccardo Michelutti

Per l’aiuto alla crescita economica conti da rifare. Viene meno, infatti, l’originaria rilevanza temporale illimitata della base Ace formatasi a partire dall’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2010. L’articolo 7, comma 1 del Dl 50/2017, infatti, attribuisce rilevanza, ai fini della determinazione della base Ace dei soggetti passivi dell’Ires, alle sole variazioni del capitale proprio che si sono verificate dopo la chiusura del quinto esercizio precedente....

Con una chiara finalità...