Imposte

L’annuncio immobiliare salva dal regime di comodo

di Marco Nessi e Roberto Torelli

Non può essere considerata di comodo la società immobiliare che dimostra di avere tentato di vendere o affittare gli immobili dando l’incarico a un’agenzia immobiliare, riducendo anche il prezzo offerto. Inoltre, devono considerarsi sempre valide le dichiarazioni integrative a favore presentate dal contribuente entro il termine di accertamento previsto dall’articolo 43 del Dpr 600/73, in virtù del novellato articolo 2, comma 8 del Dpr 322/98. Sono questi i principi espressi dalla Ctp Milano 1679/...