Imposte

L’attività crocieristica è soggetta all’Iva dei trasporti e non dei servizi di intrattenimento

di Massimo Romeo

Secondo i principi espressi dal diritto dell’Unione l’attività crocieristica è da inquadrare, ai fini Iva, nel regime fiscale che disciplina il trasporto e non quale generico servizio di intrattenimento.
Le prestazioni di servizi erogate dal soggetto passivo nell’ambito di tale attività sono soggette al regime fiscale previsto per il trasporto anche in assenza di iscrizione al registro Vies, il quale non ha alcun valore sostanziale nella misura in cui non emergano elementi che facciano supporre l’...