Esperto RispondeImposte

L’edificio unifamiliare nel trust non può accedere al superbonus

di Silvio Rivetti

La domanda

Un trust autodichiarato è proprietario di alcuni immobili adibiti ad abitazione. Su tali immobili si intende eseguire lavoro di efficientemento energetico (superbonus del 110%). È possibile per il trustee disporre tali lavori pagandoli con i fondi del trust e successivamente cedere alla banca (a favore del trust sempre) il credito d’imposta maturato? È necessario che il trustee divenga anche comodatario in proprio (con comodato registrato) per soddisfare il requisito soggettivo del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, articolo 119, comma 9? In caso affermativo, dovrà pagare i lavori con fondi propri? Per atto istitutivo di trust, il trustee gode di tutti i poteri e facoltà del pieno proprietario ed il beneficiario del trust è un minore disabile.
C. B. – Milano

Occorre innanzitutto verificare la natura degli immobili segregati nel trust, che il trustee intende riqualificare. Poiché il trust non è un soggetto giuridico sostanziale a sé stante, ma solo un autonomo soggetto ai fini fiscali Ires (articolo 73, comma 1, lettere b e c, Dpr 917/1986, Testo unico delle imposte sui redditi), esso potrà fruire delle detrazioni al 110%, anche in versione cessione del credito, con riferimento a lavori trainanti e trainati su parti comuni di condomini residenziali, nei...