Professione

L’Europa rincorre la riforma di Trump

di Alessandro Galimberti

Ora che il dado è stato lanciato sul tavolo verde della fiscalità internazionale, all’Europa non resta che correre. La riforma annunciata da Donald Trump dopo 18 mesi di mezze e contraddette anticipazioni (a partire dai Blue print repubblicani dell’estate 2016) produrrà un effetto domino, di cui oggi è chiaro solo il beneficiario: gli Usa stessi. Per tutti gli altri, a cominciare appunto dall’Europa, i rapporti fiscali con il gigante a stelle e strisce sembrano entrare in un cono d’ombra, quantomeno...