Controlli e liti

L’ex cassaforte delle Alpi ha scelto la trasparenza

di Alessandro Galimberti

Che la Svizzera non sia più il custode arcigno dei segreti bancari/fiscali di mezzo mondo ormai lo dicono anche i numeri. Nel 2016 la Confederazione ha ricevuto 66.553 richieste di assistenza amministrativa (quindi al netto di tutto il versante penale: le rogatorie) da Francia, Polonia, Svezia e Olanda, soprattutto. Solo due anni prima il record “storico” di istanze era stato di 2.791 dossier, cioè 24 volte meno, tanto da chiedersi cosa sia successo nel frattempo, per chi ancora non se ne sia accorto...