Controlli e liti

L’imminente scadenza non è una giustificazione

di Laura Ambrosi

Anche per gli accertamenti preceduti da accessi che non hanno rispettato il termine dei 60 giorni (come può verificarsi in questo periodo), l’invalidità dell’atto impositivo è subordinata all’inesistenza di ragioni di urgenza di deroga al predetto termine. A questo riguardo va rilevato che per consolidato orientamento giurisprudenziale non rappresenta una causa di urgenza l’imminente scadenza del termine di accertamento (da ultimo Cassazione, sentenze 7598/16 e 16602/15 )....

Alcune volte poi gli uffici...