Esperto RispondeAdempimenti

L’impresa non può pretendere la fattura elettronica dal «forfettario»

di Giorgio Confente

La domanda

In tema di nuovo obblighi a partire dal prossimo gennaio per emissione fatture elettroniche, si chiede se il contribuente esonerato da tale obbligo (forfettario, marginale, eccetera) può essere obbligato all’emissione di fattura elettronica su espressa richiesta del fornitore impresa privata non pubblica amministrazione; ovvero, se un’impresa può pretendere dal forfettario la fattura elettronica, pena il non riconoscimento dell’operazione. Ancora, se una fattura è emessa nei confronti del consumatore privato non titolare di impresa, chi emette la fattura elettronica è obbligato a consegnare al privato una fattura cartacea (di cortesia, di copia o altro simile) oppure è solo una facoltà non obbligatoria? Si pensi al privato che si reca in una struttura per degli esami clinici e se la struttura per emissione fattura elettronica da inviare allo SDI (sistema di interscambio) sia poi obbligato a rilasciare al privato una copia cartacea.

Un’impresa non può pretendere la fattura elettronica da un fornitore che ha aderito al “regime forfetario” (legge 190/2014) o al “regime di vantaggio” (Dl 98/2011). Si tratta di soggetti che sono espressamente esonerati dall’obbligo di trasmissione della fattura elettronica, a norma dell'articolo 1, comma 3, del Dlgs 127/2015. Se la fattura è emessa nei confronti di un consumatore finale, l’emittente è tenuto a fornire al privato anche una copia cartacea della fattura al privato (provvedimento dell...