Professione

La crisi d’impresa apre nuovi sbocchi per commercialisti e avvocati

di Antonello Cherchi e Valeria Uva

Se per i dottori commercialisti si aprono nuove prospettive di lavoro, per gli avvocati la riforma del codice delle crisi d’impresa può, invece, portare un restringimento degli spazi d’azione. I primi potranno,infatti, beneficiare dell’allargamento degli obblighi di revisione anche a società finora escluse, mentre i legali devono convincere il Governo a far marcia indietro sulla mancata previsione della difesa tecnica nei casi di proposta di concordato per i debitori in stato di sovraindebitamento...