Esperto RispondeFinanza

La ditta che ha cessato l’attività accede al fondo perduto se la liquidazione è successiva al 31 gennaio 2020

di Gabriele Ferlito

La domanda

Una ditta che ha di fatto cessato l’attività nel corso del 2020, ma che non ha ancora cancellato la partita Iva (ha sospeso l'attività in Camera di commercio e sta liquidando i debiti residui) ha diritto al contributo a fondo perduto del cosiddetto decreto “sostegni” (articolo 1, decreto legge 41/2021) o come quello chiesto nel 2020? Quello “vecchio” spettava a chi non avesse chiuso la partita Iva, in quello nuovo è scritto che è precluso per chi ha cessato l'attività entro il 23 marzo 2021 (non si fa cenno alla partita Iva).
P. F. – Alessandria

L’articolo 1 del Dl 41/2021 (cosiddetto decreto “sostegni”) richiede che non risulti cessata l’attività alla data del 23 marzo 2021. Come risulta dalla “Guida” al contributo pubblicata sul sito dell’agenzia delle Entrate, l'Agenzia interpreta questo requisito come riferito alla cessazione della partita Iva. Ciò posto, la norma di riferimento non attribuisce rilevanza alla circostanza che, alla data di presentazione della domanda, il contribuente si trovi in liquidazione. Va tuttavia considerato quanto...