Imposte

La lettera d’intento batte lo split payment

di Matteo Balzanelli e Massimo Sirri

Il reverse charge e la non imponibilità Iva, anche da lettera d’intento, hanno la precedenza rispetto allo split payment. Tra inversione contabile e non imponibilità, secondo le Entrate, non è invece possibile fissare una regola generale di prevalenza. Queste sono le conclusioni cui si può pervenire confrontando l’interpretazione fornita dall’Agenzia con la circolare 27/E/2017 e i precedenti orientamenti....

Il reverse charge

Il meccanismo della scissione dei pagamenti trova un primo arresto, ...