Esperto RispondeImposte

La proroga dell’affitto registrata in ritardo ma entro 90 giorni sconta una sanzione ridotta

di Ezio Maria Pisapia

La domanda

Un contribuente non ha presentato il modello Rli per la comunicazione della proroga di un contratto a cedolare secca. La legge prevede l’applicazione di una sanzione di 100 euro nel caso di superamento dei 30 giorni di ritardo. È possibile applicare la riduzione della sanzione in base ai giorni di ritardo? Nel caso del contribuente, il ritardo è nella fascia dai 30 ai 90 giorni, è possibile ridurre la sanzione a 1/9 di 100 euro ?

La risposta è affermativa. L’omessa registrazione, entro trenta giorni, della proroga di un contratto di locazione per uso abitativo – in relazione al quale il locatore abbia optato per la così detta «cedolare secca sugli affitti» – è punita dall’articolo 3, comma 3 del Dlgs 23 del 2011, come modificato, da ultimo, dall’articolo 7-quater, comma 24 del Dl 193 del 2016. I trasgressori (locatore e inquilino, coobbligati in solido) incorrono nella sanzione fissa di cento euro, ridotta a cinquanta euro...