Diritto

La Snc liquida il socio d’opera in base al patrimonio

di Angelo Busani

AFP

In breve

Secondo la Cassazione (4260/2020), il valore della quota spettante al socio d’opera in uscita non può prescindere dalla situazione patrimoniale della società nel giorno in cui si verifica lo scioglimento del rapporto. L’onere della prova incombe sugli amministratori della società.

La valutazione della quota del socio d’opera uscente da una società di persone, anche nel caso in cui sia da effettuarsi con metodo equitativo, non può prescindere dalla redazione della situazione patrimoniale della società al momento dello scioglimento del rapporto tra il socio e la società. Inoltre, l’onere di provare il valore della quota del socio uscente incombe agli amministratori della società.

Sono queste alcune delle principali affermazioni contenute nell’ordinanza 4260/2020 della Cassazione...