Esperto RispondeContabilità

Limiti di fatturato e ubicazione dei negozi fanno scattare l’obbligo delle scritture ausiliarie di magazzino

di Cristina Odorizzi

La domanda

Una società per azioni, con vendita al dettaglio/ingrosso ed e-commerce di abbigliamento, ha sede, magazzino centralizzato e tre punti vendita in una città e due punti vendita in una città di un’altra provincia. La consegna dei prodotti avviene sia in sede che nei punti vendita. Le vendite e-commerce vengono spedite dai diversi punti vendita. Questa Spa, allo stato attuale, ha l’obbligo di tenuta del magazzino fiscale? Sia il fatturato che le rimanenze superano le soglie minime per l’esonero. Che cosa comporta l’esternalizzazione del magazzino in un'altra regione?
L. G. – Milano

In base all’articolo 14 del Dpr 600/1973 e all’articolo 1, comma 1, del Dpr 695/1996, l’obbligo di tenuta delle scritture ausiliarie di magazzino scatta dal secondo periodo d’imposta successivo a quello in cui per la seconda volta consecutiva l’ammontare dei ricavi e l’ammontare complessivo delle rimanenze siano superiori, rispettivamente, a 5.164.568,99 euro e a 1.032.913,80 euro.
L’obbligo viene meno dal primo periodo d’imposta successivo a quello in cui per la seconda volta consecutiva l’ammontare...