L'esperto rispondeControlli e liti

Liquidazione automatica entro fine 2023 per la dichiarazione presentata nel 2017

Di norma la cartella derivante da liquidazione automatica della dichiarazione, deve essere notificata entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione dei redditi, Iva o Irap. A causa dell’emergenza pandemica, però, il legislatore ha previsto una proroga dei termini<br/>

Rosanna Acierno

La domanda

Un contribuente, persona fisica ha ricevuto una cartella di pagamento per omesso versamento Irpef relativo all’annualità 2016. La cartella è stata ricevuta il 16 ottobre 2023 e scaturisce da un controllo ex articolo 36 bis del Dpr 600/72 la cui comunicazione risulta essere stata consegnata il 25 ottobre 2018 . Il contribuente sostiene di non aver mai ricevuto la comunicazione dell’agenzia delle Entrate. Qualora l’agenzia delle Entrate non sia in grado di dimostrare l’avvenuta notifica, è possibile richiedere in autotutela l’annullamento della cartella per decorso del termine ? La compiuta giacenza presso la Casa Comunale è considerata come avvenuta notifica dell'atto?
P. A. - Viterbo

La riposta al primo quesito è negativa. In via preliminare, si precisa che solo la notifica della cartella di pagamento è soggetta a termini decadenziali. In particolare, la cartella derivante da liquidazione automatica della dichiarazione, emessa ai sensi dell’articolo 36 bis del Dpr 600/73 (imposte sui redditi) o dell’articolo 54 bis del Dpr 633/72 (Iva) deve essere notificata entro i termini decadenziali fissati dall’articolo 25, comma 1, lettera a) del Dpr 602/73, quindi entro il 31 dicembre ...