Finanza

Nei Pir alternativi diventa possibile la pluralità di prodotti

di Marco Piazza

Per potenziare i benefici fiscali legati ai piani individuali di risparmio (Pir), il disegno di legge di Bilancio per il 2022 uscito dalla commissione Finanze del Senato prevede per i Pir tradizionali un innalzamento della soglia di investimento annuale consentito da 30.000 euro a 40.000 euro e della soglia complessiva da 150.000 a 200.000 euro.

Per i Pir alternativi, resta la soglia massima di investimento annuale di 300.000 euro e totale di 1.500.000 euro, ma viene soppresso il divieto di detenere...