Adempimenti

Nello scontrino la detraibilità della spesa per le mascherine

di Marcello Tarabusi e Giovanni Trombetta

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Il Dl Rilancio ha stabilito che fino al 31 dicembre mascherine e beni necessari per l’emergenza Covid-19 saranno esenti Iva, mentre dal 1° gennaio avranno l’Iva al 5 per cento. Per tutti i beni lo scontrino dovrà indicare il titolo di esenzione (ad esempio «esente Iva Dl 34/2020»), ma una descrizione generica «beni Covid-19» impedirebbe la detrazione per i beni ammessi: deve quindi essere indicata, anche con sigle, la natura (dispositivo medico) o in alternativa la codifica DS e bisognerà trasmettere alla precompilata solo i dispositivi detraibili.

Mascherine e altri beni necessari per fronteggiare l’emergenza Covid-19 diventano esenti Iva dal 19 maggio al 31 dicembre 2020, e dal 1° gennaio 2021 avranno l’Iva al 5 per cento.

L’articolo 124 del decreto rilancio (Dl 34/2020) prevede uno sgravio Iva su una ampia serie di beni impiegati nell’emergenza sanitaria, dalle mascherine ai disinfettanti, dall’abbigliamento protettivo ai ventilatori polmonari, per i quali viene abbassata l’aliquota a regime, dal 22% al 5%, e per il 2020 viene addirittura...