Imposte

Non solo taglio al cuneo: l’ipotesi di detassare gli aumenti contrattuali

di Giorgio Pogliotti

Detassare dal 2020 gli aumenti salariali dei rinnovi dei contratti nazionali per aumentare le retribuzioni dei lavoratori. Il governo sta studiando l’introduzione di una cedolare secca al 10%, da affiancare al taglio del cuneo fiscale da 2,5 miliardi operativo dal 1° luglio 2020, che diventano 5 miliardi dal 2021. L’obiettivo è quello di amplificare l’effetto della riduzione del carico fiscale sulle buste paga dei lavoratori per dare una spinta ai consumi e contribuire alla ripartenza dell’economia...