Controlli e liti

Notifiche atti giudiziari ancora «riservata» alle Poste

di Giovanni Negri

Non ha efficacia retroattiva la soppressione, decisa con la legge concorrenza del 2017, dell’attribuzione in esclusiva a Poste Italiane spa dei servizi di notifica di atti giudiziari e di violazioni al Codice della strada. Lo puntualizza la Corte di cassazione con l’ordinanza n. 234 della Sesta sezione civile depositata ieri. La Cassazione si è trovata a dovere affrontare il ricorso di un contribuente che aveva sottolineato l’anomalia della comunicazione dell’avviso di accertamento Ici attraverso...