Esperto RispondeAdempimenti

Per il figlio a carico non è necessaria la convivenza

di Giuseppe Merlino

La domanda

Mia figlia da ottobre 2017 è a Londra come «au pair» (presso una famiglia di cui cura le figlie). Potrebbe decidere di rientrare in Italia a luglio definitivamente o poi ritornare a Londra per proseguire gli studi universitari. Nell’ultima dichiarazione dei redditi, l’ho considerata a carico mio. Se dovesse rimanere in Inghilterra per studio continuerò a comprenderla a mio carico ? La residenza dovrà trasferirla in Inghilterra? O iscriversi all’Aire (Anagrafe italiana residenti all’estero)?

Per poter considerare la propria figlia fiscalmente a carico, non è necessario che la stessa conviva con i propri genitori. Le istruzioni per la compilazione dei modelli di dichiarazione dei redditi – 730 e Redditi Persone fisiche 2018 – confermano, infatti, che i figli (così come il coniuge) possono essere considerati a carico, anche se non conviventi con il contribuente o residenti all’estero ed indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età e dal fatto che siano o meno dediti agli...