Esperto RispondeAdempimenti

La fattura per la locanda è possibile sia in formato elettronico che cartaceo

di Giuseppe Barbiero

La domanda


Siamo una struttura ricettiva (locanda, assimilata ad albergo).
Fino al 31 dicembre 2019 a clienti privati veniva emessa ricevuta fiscale (cartaceo, con blocchetto ricevute fiscali pre-numerato) e, solo in caso di specifica richiesta da parte del cliente (solitamente aziende con partita Iva), fattura elettronica (in quel caso non veniva emessa ricevuta fiscale). Con l’obbligo dei corrispettivi elettronici la procedura rimane invariata? Noi utilizziamo la procedura web per i corrispettivi - ex ricevute fiscali - e la fatturazione elettronica per quanti richiedono fattura.
I due sistemi possono continuare ad essere utilizzati, in alternativa, a seconda delle esigenze del cliente?
M.C. – Genova

La risposta è affermativa. Infatti, dal primo gennaio 2020 l’obbligo della memorizzazione e della trasmissione telematica dei corrispettivi può essere ottemperato con l’utilizzo della procedura web messa a disposizione dall’agenzia delle Entrate sul sito «Fatture e corrispettivi», salvo emettere fattura elettronica in formato Xml, quando richiesta dal cliente non oltre il momento del pagamento della prestazione di servizio.

Invia un quesito all'Esperto risponde...