Adempimenti

Per i premiati del cinque per mille la trasparenza può attendere

di Valentina Melis

La riforma del cinque per mille può attendere. Anche sul fronte della trasparenza, con la pubblicazione online dei rendiconti su come sono state spese le somme incassate da oltre 50mila beneficiari. Il contributo costa alle casse dello Stato quasi 500 milioni all’anno (480 milioni nel 2015 e 498 nel 2016). Il decreto che ha riscritto le regole del cinque per mille dell’Irpef (Dlgs 111/2017), approvato con la riforma del Terzo settore, è in vigore dal 19 luglio 2017, ma sull’aumento della «trasparenza...