Controlli e liti

Prelievi ingiustificati del professionista, l’onere della prova grava sull’Agenzia

di Laura Ambrosi

Grava sull’amministrazione l’onere di provare che i prelevamenti ingiustificati dal conto bancario e non annotati nelle scritture contabili siano stati utilizzati dal professionista per acquisti inerenti alla produzione del reddito conseguendone ricavi. Non è più possibile avvalersi, infatti, di alcuna presunzione.

A ribadire questo principio è la Corte di cassazione con l’ordinanza nr. 19564 depositata ieri.
L’ufficio rettificava il reddito dichiarato da un medico, a seguito di indagini svolte sui...