SpecialiFinanza

Nuovo contributo a fondo perduto: come gestire le domande ed evitare errori

a cura di Cristiano Dell'Oste

LE NOVITÀ IN SINTESI

La nuova edizione del contributo a fondo perduto è prevista dal decreto Sostegni (articolo 1, Dl 41/2021), in vigore dal 23 marzo. Le domande sono possibili da martedì 30 marzo al 28 maggio, come chiarito dal provvedimento delle Entrate, che ha dettato anche le istruzioni.

I beneficiari. Il contributo spetta ai titolari di una partita Iva che sia attiva alla data di entrata in vigore del decreto - 23 aprile - senza più le distinzioni tra codici Ateco dettate dalle precedenti versioni del decreti Rilancio e Ristori. Sono ammessi anche i professionisti ordinistici e le imprese agricole. Escluso chi nel 2019 ha avuto ricavi oltre i 10 milioni di euro.

Il calo di fatturato e il calcolo dell’aiuto. Può accedere al contributo chi ha subìto un calo del fatturato e dei corrispettivi medi mensili di almeno il 30% nel 2020 rispetto al 2019. Gli importi vanno individuati facendo riferimento alla data di effettuazione dell'operazione: cessione di beni o prestazione di servizi. A seconda della dimensione del beneficiario (misurata con i ricavi 2019) il contributo è pari a una percentuale variabile dal 20 al 60% del calo di fatturato medio mensile.

Il calcolo per i forfettari. Anche per i contribuenti nel regime forfettario è da ritenere che siano valide le regole generali per cui, in caso di partite Iva già aperte al 1° gennaio 2019, occorre far riferimento all'ammontare complessivo del fatturato e dei corrispettivi in ciascuno dei due anni (2019 e 2020). Non rileva il fatto che questi soggetti non siano obbligati alla fatturazione elettronica. Né rileva il fatto che la relazione tecnica citi i dati riportati nel quadro LM (ricavi o compensi), perché è funzionale solo a stimare il costo dell’aiuto per l’Erario.

Partite Iva aperte nel 2019 e nel 2020. Per le partite Iva aperte nel 2019, il confronto va effettuato solo sui mesi di attività (escluso quello di apertura), fermo restano che - come chiarito dal provvedimento del 29 marzo, modificato di quello del 23 - in questo caso non occorre un calo del 30% di fatturato. Per le partite Iva aperte nel 2020, invece, spetta automaticamente il contributo nella misura minima, pari a 1.000 euro le persone fisiche e 2.000 euro per gli altri soggetti. L’importo massimo del contributo è invece di 150mila euro.

Compensazioni, controlli, verifiche. L’intero contributo può essere utilizzato in compensazione con il modello F24 anziché richiesto in accredito. La richiesta (irrevocabile) va fatta già con l’istanza.

Per l’erogazione, i controlli e le sanzioni si applicano le regole del contributo a fondo perduto del Dl Rilancio (articolo 25 del Dl 34/2020, commi da 9 a 14). (Aggiornato l’8 aprile 2021).

GLI ARTICOLI

● LA DOMANDA

Come fare per / Fondo perduto al via: erogazione diretta o credito d'imposta di Alessandro Sacrestano (30 marzo 2021)

Le regole per la domanda alle Entrate dal 30 marzo di Marta Casadei (23 marzo 2021)

La scelta tra accredito e credito d’imposta è irrevocabile e riguarda l’intero importo di Stefano Vignoli (25 marzo 2021)

● IL CALCOLO DEL FATTURATO

Nel calo del fatturato anche le operazioni interne tra le diverse attività di Gabriele Ferlito (7 aprile 2021)

I contributi integrativi alle Casse possono incidere sul calcolo dei professionisti di Luciano De Vico (2 aprile 2021)

Tabaccherie, benzinai e autotrasportatori per conto terzi con calcoli ad hoc di Gabriele Ferlito (1 aprile 2021)

Forfettari, conta la data di emissione della fattura e non l'incasso di Gabriele Ferlito e Federico Gavioli (30 marzo 2021)

Attività aperte nel 2019 anche senza calo di fatturato. Professionisti negli studi associati con test individuale di Stefano Vignoli (30 marzo 2021)

Nel calcolo anche le note di variazione di Gabriele Ferlito (26 marzo 2021)

● I SOGGETTI INTERESSATI

Ammessi dipendenti e pensionati con partita Iva di Gabriele Ferlito (6 aprile 2021)

Ammesse le imprese agricole a prescindere dal regime fiscale di Francesco Giuseppe Carucci (24 marzo 2021)

● I CONTROLLI

Attenzione alle istanze di contributo presentate alla leggera di Lorenzo Pegorin e Gian Paolo Ranocchi (29 marzo 2021)

Potenziati i controlli antifrode di Marco Mobili e Giovanni Parente (24 marzo 2021)

● MULTIMEDIA E UTILITÀ

Come fare per / Fondo perduto al via: erogazione diretta o credito d'imposta di Alessandro Sacrestano (30 marzo 2021)

Il video / Come si calcola il contributo di Andrea Dili (31 marzo 2021)

● GLI ALTRI CONTRIBUTI

Ristoranti, pochi fondi per il settore che aspetta ancora il bonus filiera di Marta Casadei (22 marzo 2021)

Cancellato il contributo (non ancora operativo) per le attività nei centri commerciali di Gabriele Ferlito (23 marzo 2021)

Fondo perduto affitti, dal 30 ottobre scatta la tagliola di Giuseppe Latour (22 marzo 2021)

Newsletter

Ogni mattina l'aggiornamento sulle ultime novità dalla redazione di Norme e Tributi. Uno strumento gratuito e indispensabile per la professione.

Community

Il punto di incontro tra professionisti, esperti fiscali e la redazione di Norme e Tributi, sugli argomenti di maggiore attualità.