Imposte

Quell’«adeguata verifica» del fornitore che può escludere la frode Iva

di Antonio Zappi

Quando il Fisco accerta l’indebita detrazione Iva per operazioni soggettivamente inesistenti e rileva che l’operazione fatturata non è stata posta in essere dal soggetto indicato nella fattura come fornitore, iniziano i problemi del cessionario/committente che si vede contestare la natura tendenzialmente fraudolenta della controparte delle operazioni economiche. A Telefisco 2018 è stato chiesto alla Guardia di Finanza se fosse possibile, in concreto, esemplificare qualche ipotesi di possibile prova...