Controlli e liti

Raddoppio dei termini, basta la sussistenza degli elementi di reato

di Laura Ambrosi

È legittimo il raddoppio dei termini se il pubblico ufficiale rileva l’ipotesi di un reato: a tal fine non è sufficiente il mero sospetto di un’attività illecita, poiché è necessaria la sussistenza di elementi di un delitto. In ogni caso, poi, è irrilevante l’esito dell’azione penale eventualmente avviata.

A confermare questi principi è la Corte di Cassazione con la sentenza 9670/2017 depositata ieri....

Ad un curatore fallimentare di una società veniva notificato un avviso di accertamento per il recupero...