Controlli e liti

Recepimento della direttiva, mancano ancora due tasselli

di Giuliano Foglia e Marco Poziello

Difficile, se non impossibile, che l’Italia riesca a recepire la direttiva Drm entro il termine previsto, il 30 giugno prossimo. Lo stato di avanzamento dei lavori parlamentari della legge di delegazione europea 2018 dice questo: il nostro paese difficilmente arriverà puntuale alla scadenza, dal momento che il Ddl è adesso alla seconda lettura in Senato e che, dopo la pubblicazione del testo in Gazzetta ufficiale, servirà poi almeno un decreto legislativo ed eventualmente ulteriori provvedimenti ...