L'esperto rispondeAdempimenti

Regime del registrato, fatture non incassate e non pagate nel reddito dell’anno di competenza

di Stefano Mazzocchi

La domanda

Ditta individuale in contabilità semplificata che fino al 2020 non adotta i registri cronologici, ma che sui registri Iva evidenzia l'importo complessivo dei mancati incassi e pagamenti. Dal 2021 desidera scegliere l’opzione all’articolo 18, comma 5, del Dpr 600/1973, secondo cui la data di registrazione dei documenti coincide con quella di incasso o pagamento. Le fatture attive e passive non incassate e non pagate nel 2020 (che dunque non hanno concorso al reddito di tale anno), concorreranno alla formazione del reddito del 2021, anno del loro effettivo incasso e pagamento, nonostante per tale anno si eserciti l’opzione?

Nel regime di contabilità semplificata l’articolo 18, comma 5, del Dpr 600/1973 consente al contribuente l’esercizio dell’opzione del registrato (con vincolo per tre anni). Tale opzione prevede la tenuta dei registri Iva senza operare annotazioni concernenti incassi e pagamenti, con l’obbligo di separata annotazione delle operazioni non soggette a registrazione rilevanti ai fini Iva. Tale opzione parte dal presupposto che la data di registrazione dei documenti coincida con quella in cui è stato effettuato...