L'esperto rispondeAdempimenti

Reverse charge interno, l’autofattura va emessa e annotata entro 15 giorni dal ricevimento

di Giorgio Confente

La domanda

Quali sono i tempi di emissione dell’autofattura in caso di reverse charge interno? Nel caso di emissione in mese successivo rispetto a quello di ricezione della fattura passiva, è possibile detrarre l’Iva nel mese di ricezione della fattura originaria e versare l’Iva dell’autofattura nel successivo mese di emissione?
S.G. – Brescia

L'autofattura in formato elettronico per le operazioni passive, soggette al reverse charge interno, deve essere emessa e annotata nel registro Iva vendite entro il mese di ricevimento o anche successivamente, ma comunque entro 15 giorni dal ricevimento e con riferimento al relativo mese (articolo 17, comma 5, del decreto Iva, Dpr 633 del 1972). Così, ad esempio, se un committente riceve una fattura da un'impresa di pulizia il 31 gennaio 2022, deve trasmettere un'autofattura in formato XML (codice...