Professione

Revisori, sui crediti formativi niente «compensazioni»

di Gianni Trovati

La regola sui 20 crediti all’anno (60 nel triennio) per l’iscrizione all’Albo dei revisori legali deve avere «un’applicazione letterale», per cui i crediti non maturati nell’anno non possono essere recuperati l’anno dopo, e nemmeno compensati con quelli eventualmente totalizzati in eccesso l’anno prima. E chi nel 2017, al debutto del nuovo obbligo formativo, non ha centrato l’obiettivo minimo, e ha quindi sfruttato la proroga al 2018 concessa a ottobre (circolare 28/2017 della Ragioneria generale...