Controlli e liti

Riscossione Sicilia chiude il 1° luglio

di Nino Amadore

Il giudizio più pesante è arrivato da Antonio Fiumefreddo, a capo di Riscossione Sicilia da qualche tempo: «Ora brindano i poteri criminali». Il riferimento di Fiumefreddo è alla votazione della commissione Bilancio dell’Assemblea regionale siciliana che ha approvato un emendamento alla Legge di stabilità (che andrà in aula oggi) con cui viene decisa la soppressione di Riscossione Sicilia, la società partecipata dalla Regione siciliana che appunto si occupa della riscossione nell’isola. La norma ...