Imposte

Risparmio, punibile per danni lo scostamento dal benchmark

di Alessandro Galimberti

Lo scostamento dal benchmark contrattualmente stabilito per gli investimenti finanziari integra l’inadempimento dell’intermediario e origina pertanto il diritto al risarcimento del danno patito dall’investitore.

La Prima civile della Corte di cassazione - sentenza 24/17, depositata ieri - ribadisce la centralità del criterio della gestione del rischio, stabilito consensualmente tra le parti, attribuendo al benchmark il valore di vera e propria obbligazione di risultato, in un ...