Esperto RispondeAdempimenti

Ristrutturazioni, la comunicazione in ritardo all’Asl può essere sanata

di Marco Zandonà

La domanda

Il 9 settembre 2016 ho iniziati i lavori di ristrutturazione di un appartamento. Il professionista incaricato ha presentato inizialmente una Comunicazione di inizio lavori asseverata e poi, su mia insistenza, ha presentato una Scia e a inviato la dovuta comunicazione alla Asl di competenza. Tale comunicazione è stata presentata il 29 ottobre, a lavori già iniziati e quando avevo versato alla ditta appaltatrice tre sostanziosi acconti. Vi chiedo se questo ritardo può compromettere parte della detrazione del 50% e se posso usufruire della sanatoria prevista dall’articolo 2, comma 1, Dl 16/2012 e, se debbo ricorrere alla sanatoria, quale codice utilizzare per il modello F 24.

La risposta è positiva. La sanatoria si applica anche nel caso di specie. Sul punto non esiste un chiaro pronunciamento da parte dell’Agenzia delle entrate ma si ritiene che in presenza di tutti i requisiti la sanatoria sia ammissibile anche nel caso di specie. L’articolo 2, comma 1, del Dl 16/2012, convertito il legge 44/2012, stabilisce, infatti, che, in caso di inosservanza degli adempimenti formali necessari per fruire di benefici fiscali o regimi fiscali opzionali, il contribuente può, tardivamente...