Esperto RispondeAdempimenti

Se l’F24 per la dichiarazione tardiva viene pagato in ritardo vale in assenza di imposte

di Rosanna Acierno

La domanda

Ho trasmesso per conto di un mio cliente la dichiarazione Unico 2017 in ritardo il giorno 28 gennaio 2018. Mi sono poi accorto che il cliente ha pagato l’F24 di 25 euro per ravvedere la tardiva dichiarazione il 31 gennaio 2018. Il ravvedimento effettuato è valido e corretto, oppure necessita integrare e correggere quanto versato?

La dichiarazione presentata oltre la scadenza naturale per la trasmissione della stessa, ma entro i novanta giorni successivi, ossia nel periodo compreso tra il 1 novembre 2017 e il 29 gennaio 2018, si considera regolarmente presentata, trattandosi di cosiddetta «dichiarazione tardiva».
In questi casi è applicata la sanzione in misura fissa di 250 euro prevista per l’omissione della dichiarazione in assenza di debito d’imposta. La sanzione comminata al contribuente “tardivo” può essere ridotta, se...