Finanza

Strumenti finanziari ibridi: fisco su misura per dividendi e interessi

Deducibilità/indeducibilità e tassazione/esenzione viaggiano simmetriche. Ai fini Irap vige il principio di presa diretta dal bilancio

di Andrea Dili e Roberto Loliva

La disciplina tributaria degli strumenti finanziari partecipativi (Sfp), introdotti dal legislatore della riforma del diritto societario e considerati come una species del genus dei cosiddetti titoli atipici o ibridi, è delineata dall’articolo 44 del Tuir secondo criteri che ne fissano l’assimilazione alle azioni o alle obbligazioni, indipendentemente dalla classificazione adottata in bilancio.

In estrema sintesi, ai fini fiscali gli Sfp possono essere qualificati in tre diverse categorie:

1 Sfp similari...