Professione

Sul lavoro a chiamata il correttivo è «semplice»

di Giampiero Falasca

Mentre la politica discute sulla creazione di strumenti contrattuali capaci di rimpiazzare il lavoro accessorio, le imprese e le famiglie si trovano di fronte a una vera e propria emergenza, connessa alla necessità di trovare una forma contrattuale sostitutiva.

Lo strumento più adatto a svolgere questa funzione sarebbe il lavoro intermittente o a chiamata, definito dall’articolo 13 del Dlgs 81/2015 come il contratto mediante il quale un lavoratore si pone a disposizione di un datore di lavoro che ...