Controlli e liti

Svizzera-Unione europea, scambio di informazioni con flusso reciproco

di Roberto Bianchi, Giovanni Molo e Samuele Vorpe

La sezione 2.1.1 dell’accordo Sai (Scambio automatico di informazioni) sancisce il fondamento affinché le autorità competenti scambino, in maniera automatica e con cadenza annuale, le informazioni che ottengono dagli istituti finanziari in conformità con i doveri di diligenza e di comunicazione di questi ultimi, così come previsti dallo Scc allegato ai due trattati. Va precisato che, per quanto attiene l’accordo Sai, per attivare lo scambio automatico sarà necessario un ulteriore accordo bilaterale...