Imposte

Tari, senza risposta alla richiesta di rimborso entro 180 giorni si apre la strada del contenzioso

di Giuseppe Debenedetto

In questi giorni è scoppiato un vero e proprio caso Tari per via dell’errore commesso da diversi comuni con l’applicazione della quota variabile anche alle pertinenze delle utenze domestiche. Si attende ora un’ondata di richieste di rimborsi e i Comuni sono quindi costretti a correre ai ripari. La questione però non è di facile soluzione, anzi rischia di avere effetti negativi sulle bollette del 2018.

Intanto i contribuenti devono verificare la loro posizione per capire se hanno diritto al rimborso...