Imposte

Valido l’accertamento Imu con la firma stampata del responsabile

di Alessandro Borgoglio

È legittimo l’avviso di accertamento ai fini Imu, qualora rechi la sottoscrizione tramite indicazione a mezzo stampa del nominativo del soggetto responsabile del procedimento, individuato da un apposito atto del concessionario delegato dei poteri di accertamento e riscossione dell’imposta. Lo ha stabilito la Cassazione, con l’ordinanza 25293/2019.
Gli avvisi di accertamento, in materia di imposte dirette e Iva, devono essere sottoscritti con firma autografa, a pena di nullità degli atti, ai sensi ...