Contabilità

Valore normale o catastale: conta l’uso futuro

di Giorgio Gavelli

L’opzione per sostituire il valore catastale degli immobili assegnati (determinato ex articolo 52, comma 4, del Dpr 131/1986) a quello normale è meno banale di quanto possa sembrare in prima battuta. Tre sono gli elementi per effettuare la scelta più conveniente, ricordando che il valore opzionato, oltre che influire sul calcolo della sostitutiva e dell’eventuale imposta di registro, vale quale costo fiscalmente riconosciuto del bene post-operazione in capo al socio assegnatario:
• il tipo di bene...