Professione

Web tax, Ue in ordine sparso e rischio di doppia imposizione

di Giovanni Gallucci e Maricla Pennesi

In attesa che in Europa si trovi un consenso unanime all’introduzione della Digital Services Tax (Dts), ciascun Paese ha ritenuto di dare la propria interpretazione al problema della tassazione dei servizi digitali.

In Italia l’imposta sui servizi digitali introdotta dalla legge di bilancio 2019 reca però in sé i medesimi limiti della proposta di direttiva Ue Com(2018)148 final a cui si ispira. Così articolata, infatti, la novella si applicherebbe indistintamente a tutte le imprese domestiche, comunitarie...