Come fare perAdempimenti

Marketplace, invio dei dati

di Michele Brusaterra

  • Quando

    31 Gennaio

  • Cosa scade

    Invio dei dati relativi alle vendite a distanza concluse nel trimestre precedente

  • Per chi

    Soggetti passivi che facilitano le vendite a distanza tramite mercati virtuali, interfacce elettroniche o piattaforme digitali, cosiddetti marketplace

  • Come adempiere

    Attraverso i canali Entratel o Fisconline disponibili all'interno dell'area riservata del sito internet dell'Agenzia delle entrate direttamente dal contribuente oppure tramite un intermediario abilitato

1L'adempimento in sintesi

Scade il termine per i soggetti passivi che facilitano le vendite a distanza tramite mercati virtuali, interfacce elettroniche o piattaforme digitali, così detti marketplace, per effettuare l'invio dei dati relativi alle vendite a distanza concluse nel trimestre precedente. Si ricorda che entro il 31 ottobre 2019 i soggetti interessati dovevano comunicare i dati delle vendite a distanza concluse nel periodo compreso tra il 1° maggio 2019 e il 30 settembre 2019, nonché i dati relativi alle cessioni di prodotti elettronici concluse tra il 13 febbraio 2019 e il 30 aprile 2019.

Si ricorda che, a regime, la comunicazione deve essere fatta entro la fine del mese successivo a ciascun trimestre fino al 31 dicembre 2020.

I dati vanno trasmessi attraverso i canali Entratel o Fisconline disponibili all'interno dell'area riservata del sito internet dell'Agenzia delle entrate direttamente dal contribuente oppure tramite un intermediario abilitato.

2Passo dopo passo


Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legge n. 34 del 2019, così detto decreto Crescita, i soggetti passivi che facilitano la vendita a distanza di beni importati, ovvero di beni all'interno dell'Unione europea, per il tramite di interfacce elettroniche, piattaforme elettroniche o strumenti analoghi devono trasmettere entro la fine del mese successivo a ciascun trimestre i seguenti dati con riferimento a ciascun fornitore:

- denominazione o dati anagrafici completi, residenza o domicilio, codice identificativo fiscale ove esistente e indirizzo di posta elettronica;

- il numero totale di unità vendute in Italia;

- per le unità vendute in Italia l'ammontare totale dei prezzi di vendita ovvero il prezzo medio di vendita a scelta del soggetto passivo che effettua la comunicazione.

Il Provvedimento Agenzia Entrate 31 luglio 2019, n. 660061 ha stabilito le modalità e i termini di trasmissione di tali dati. In particolare, l'invio dei dati va effettuato entro la fine del mese successivo a ciascun trimestre a partire da quello di entrata in vigore del citato articolo 13. Si ricorda che il decreto legge n. 34 del 2019 è entrato in vigore il 1° maggio 2019.

In sede di prima applicazione, la trasmissione dei dati relativi al periodo 1° maggio – 30 giugno è effettuata entro il 31 ottobre 2019 unitamente ai dati relativi al terzo trimestre. Entro la medesima scadenza vanno comunicati anche i dati relativi alle cessioni di prodotti elettronici concluse tra il 13 febbraio 2019 e il 30 aprile 2019.

Tale disposizione, ai sensi del comma 5 dell'articolo 13, si applica fino al 31 dicembre 2020.

3Soggetti interessati

Sono interessati a tale adempimento i soggetti passivi che facilitano le vendite a distanza tramite mercati virtuali, interfacce elettroniche o piattaforme digitali, così detti marketplace.

4Modalità e termini di adempimento

Entro la fine del mese successivo a ciascun trimestre i contribuenti interessati effettuano l'invio dei dati sopra richiamati attraverso i canali Entratel e Fisconline disponibile all'interno dell'area riservata del sito internet dell'Agenzia delle entrate.

In sede di prima applicazione, entro il 31 ottobre 2019 vengono trasmessi i dati relativi alle vendite concluse nel periodo 1° maggio – 30 giugno unitamente ai dati relativi al terzo trimestre, nonché ai dati riguardanti le cessioni di prodotti elettronici concluse tra il 13 febbraio 2019 e il 30 aprile 2019.

Newsletter

Ogni mattina l'aggiornamento sulle ultime novità dalla redazione di Norme e Tributi. Uno strumento gratuito e indispensabile per la professione.

Newsletter

Il punto di incontro tra professionisti, esperti fiscali e la redazione di Norme e Tributi, sugli argomenti di maggiore attualità.